Ricerca

La Ricerca in ambito osteopatico inizia alla fine dell'ottocento con la formulazione dei postulati di Still, il suo "fondatore", relativi alla connessione tra ossa, flusso sanguigno e impulsi nervosi, e alla considerazione secondo cui la malattia è il risultato dell'interruzione di questi ultimi due a causa di una malposizione delle ossa.

Numerosi studenti ed osteopati hanno sviluppato da allora una serie di indagini scientifiche sulle relazioni tra le disfunzioni muscolo-scheletriche e le malattie. In tempi recenti, anche grazie al diffondersi della “Evidance-based Medicine”, sono state prodotte ricerche clinicamente rilevanti, indispensabili non solo per ragioni puramente scientifiche e professionali, ma anche per i motivi di carattere economico e politico che spingono le scelte di politica sanitaria e pratica clinica, in Italia come nel resto del mondo.